9 OTTOBRE - Via ferrata Ernesto Che Guevara

 Clicca qui per vedere le foto

Dopo aver parcheggiato la macchina presso la zona industriale di Pietramurata, costeggiamo la cava fino ad imboccare il sentiero Croz dei Pini. Si percorre quindi il sentiero nel bosco per circa 20 minuti, fino a raggiungere quota 430m. dove inizia il primo tratto attrezzato. Dopo un ora di passaggi comincia la ferrata vera e propria, a quota 675m. La Ferrata presenta una difficoltà discontinua: a tratti presenta cavi metallici, staffe e scale; in altri passaggi la ferrata non è attrezzata del tutto.

La vista è molto suggestiva e certi passaggi offrono magnifici scorci sulla Valle dei laghi, dal lago di Toblino al lago di Cavedine e, sui monti Bondone e Baldo. Raggiunta quota 1200m, in corrispondenza del libro di vetta, rimane l’ultimo tratto di parete per poi sbucare vicino alla cima e attraversare i verdi pascoli del Monte Casale. In cima lo sguardo si perde a seguire le cime del Carè Alto, la Presanella e il gruppo del Brenta. In breve tempo si raggiunge il rifugio Don Zio dove è possibile fermarsi a riposare. Per la discesa si imbocca il sentiero 427, lungo il lato settentrionale del Monte Casale, che conduce sulla strada nel presso delle Sarche. Si tratta di una bellissima, non molto difficile, ma molto lunga escursione ferrata, adatta a persone esperte con una buona preparazione atletica.

 
Visualizza mappa ingrandita

 Partenza: dalla Sede ore 7,00
Difficoltà: EEA, ferrata per esperti
Dislivello:1400m
Attrezzatura: Set da ferrata
Tempo di percorrenza: 5 ore salita 3 ore discesa
Info: Paolo3476613524 - Diego tel 328 4795885

Who's Online 

Abbiamo 8 visitatori e nessun utente online

Facebook

Sponsor

Get Socials

Iscriviti alla newsletter

ultime novità della sezione
Template Settings
Select color sample for all parameters
Red Green Blue Gray
Background Color
Text Color
Google Font
Body Font-size
Body Font-family
Scroll to top

Navigando il sito acconsenti all'utilizzo dei Cookie