Dal centro di Andalo seguire le indicazioni per il Rifugio Pradel - Rifugio La Montanara situati a Sud-Ovest del paese. Imboccare la stradina asfaltata che sale alla loc. Val Biole (q. 1183 m) dove si può parcheggiare. Qui inizia il sentiero sat 352 che sale nel bosco pressochè in linea retta e che con una pendenza costante, ci porta molto rapidamente e senza alcuna fatica in prossimità di un abbeveratoio (loc. La Fontanella q. 1503 m). Proseguiamo ancora nel bosco che si fa più rado ed arriviamo ad un altro bivio (Prati di Monte - Bocchetta Piz Galin, (rinominata Passo Dagnola). Fino qui un’ora dal parcheggio. Si prosegue verso destra su sentiero erboso e in leggera salita, che in breve ci porta ai Prati di Monte (q.1820 m): bellissime vedute di Andalo, e sulla destra, lago di Molveno, Paganella e Monte Bondone. Saliamo ancora brevemente in direzione nord verso il Tovo Valon (q.1960 m) splendido anfiteatro da cui vediamo la bocchetta d’Agnola che resta alla base della salita per il Piz Galin (circa 20 minuti di comodo sentiero). Da qui parte il sentiero alpinistico Carlo Alberto Banal che porta sulla cima del Piz Galin. Il sentiero sale ripidamente, prima su tratti erbosi per proseguire su facili roccette di primo grado dove è presente un cavo metallico (facile). Lungo la salita belle vedute sulla sottostante Malga Spora e l´evidente sentiero che sale al Passo della Gaiarda. A circa 45 minuti dalla bocchetta, possiamo già vedere la croce di vetta (ore 2:45) dalla Partenza). La cima offre un panorama stupendo a 360° sul gruppo del Brenta, Dolomiti Ampezzane, Valle dell’Adige. Da Sud possiamo ammirare le principali vette del gruppo di Brenta: Cima Brenta Alta, Campanile Basso e Alto, Torre di Brenta, Cima d´Armi, Cima Molveno, Cima Brenta, Cima Sella, Cima Falckner e Cima Grostè. A lato del Piz Galin invece, si elevano le cime del Croz dell´Altissimo e della Cima Lasteri, a nord la Cima della Gaiarda. Dal centro di Andalo seguire le indicazioni per il Rifugio Pradel - Rifugio La Montanara situati a Sud-Ovest del paese. Imboccare la stradina asfaltata che sale alla loc.  Val Biole (q. 1183 m) dove si può parcheggiare. Qui inizia il sentiero sat 352 che sale nel bosco pressochè in linea retta e che con una pendenza costante, ci porta molto rapidamente e senza alcuna fatica in prossimità di un abbeveratoio (loc. La Fontanella q. 1503 m). Proseguiamo ancora nel bosco che si fa più rado ed arriviamo ad un altro bivio (Prati di Monte - Bocchetta Piz Galin, (rinominata Passo Dagnola). Fino qui un’ora dal parcheggio. Si prosegue verso destra su sentiero erboso e in leggera salita, che in breve ci porta ai Prati di Monte (q.1820 m): bellissime vedute di Andalo, e sulla destra, lago di Molveno, Paganella e Monte Bondone. Saliamo ancora brevemente in direzione nord verso il Tovo Valon (q.1960 m) splendido anfiteatro da cui vediamo la bocchetta d’Agnola che resta alla base della salita per il Piz Galin (circa 20 minuti di comodo sentiero). Da qui parte il sentiero alpinistico Carlo Alberto Banal che porta sulla cima del Piz Galin. Il sentiero sale ripidamente, prima su tratti erbosi per proseguire su facili roccette di primo grado dove è presente un cavo metallico (facile). Lungo la salita belle vedute sulla sottostante Malga Spora e l´evidente sentiero che  sale al Passo della Gaiarda. A circa 45 minuti dalla bocchetta, possiamo già vedere la croce di vetta (ore 2:45) dalla Partenza). La cima offre un panorama stupendo a 360° sul gruppo del Brenta, Dolomiti Ampezzane, Valle dell’Adige. Da Sud possiamo ammirare le principali vette del gruppo di Brenta: Cima Brenta Alta, Campanile Basso e Alto, Torre di Brenta, Cima d´Armi, Cima Molveno, Cima Brenta, Cima Sella, Cima Falckner e Cima Grostè. A lato del Piz Galin invece, si elevano le cime del Croz dell´Altissimo e della Cima Lasteri, a nord la Cima della Gaiarda Per il ritorno, si può scendere dal più facile versante ovest, per iniziale ripido ma breve ghiaione quindi per la dorsale che scende gradualmente alla Busa dei Lasteri: di qui si traversa con percorso libero sotto Cima dei Lasteri andando a intercettare verso ovest il sentiero 344b che scende dal Passo dei Lasteri, a ridosso del Croz dell’Altissimo, verso il nostro punto di partenza, il rifugio La Montanara.

Partenza: ore 7 dalla Sede
Dislivello: 1260 mt
Tempo di percorrenza: 5/6 ore
Difficoltà: E - EE tratto finale
Attrezzatura: normale da montagna
Info: Mario 329 9020293 - Valerio 331 1175255

Who's Online 

Abbiamo 21 visitatori e nessun utente online

Facebook

Sponsor

Get Socials

Iscriviti alla newsletter

ultime novità della sezione
Template Settings
Select color sample for all parameters
Red Green Blue Gray
Background Color
Text Color
Google Font
Body Font-size
Body Font-family
Scroll to top

Navigando il sito acconsenti all'utilizzo dei Cookie