Cadria, detto anche Geometra, è la cima più alta delle alpi di Ledro. Presenta due facce del tutto differenti: il versante sud verso la valle di Concei, per lo più ampio e prativo, contrasta con quello settentrionale, che noi percorreremo, roccioso e strapiombante. In realtà non ci sono difficoltà nel guadagnare la vetta, fatta eccezione per gli ultimi 100 m di dislivello che richiedono piede fermo ed assenza di vertigini.
Lasciata la macchina in località Deserta, una piccola frazione di Pieve di Bono situata poco oltre il Forte Carriola, Il primo tratto del nostro itinerario si svolge su di una strada forestale asfaltata fino alla malga Ringia, dove proseguiremo su una comoda mulattiera militare che ci porterà alla Pozza di Cadria a circa 1900 metri.
Da qui proseguiamo sul sentiero 448 che ci porterà in breve tempo in vetta, passando per numerosi resti di trincea.
Dalla cima il panorama è mozzafiato e spazia dall’Adamello, alla Presanella, al Gruppo delle Dolomiti di Brenta, al Monte Stivo e al Gruppo del Baldo; in giornate limpide la visuale arriva fino al Pasubio e al Gruppo del Carega

 

Difficoltà: E con l’ultimo tratto EE
Partenza ore 8.00 dalla sede
Tempo complessivo: 7 ore
Dislivello: circa 1200
Attrezzatura: normale da montagna
Informazioni: Mario 3299020293

 

Who's Online 

Abbiamo 8 visitatori e nessun utente online

Facebook

Sponsor

Get Socials

Iscriviti alla newsletter

ultime novità della sezione
Template Settings
Select color sample for all parameters
Red Green Blue Gray
Background Color
Text Color
Google Font
Body Font-size
Body Font-family
Scroll to top

Navigando il sito acconsenti all'utilizzo dei Cookie