Scala di difficoltà per le escursioni

 

  • T: TURISTICO Itinerari con percorsi evidenti, su stradine, mulattiere o comodi sentieri, in collina o media montagna, generalmente sotto i 2000 mt di quota. Richiedono una discreta conoscenza dell’ambiente collinare montano e una preparazione fisica alla camminata.
  • E: ESCURSIONISMO Itinerari che si svolgono su sentieri o su tracce non sempre facili da reperire, spesso con dislivelli notevoli anche a quote superiori a 2000 mt. A volte esposti su pendii erbosi o detritici, su tratti nevosi, con passaggi attrezzati non impegnativi. Richiedono senso dell’orientamento e conoscenza della montagna, oltre a calzature ed equipaggiamento adeguati.
  • EE: ESCURSIONISTI ESPERTI Itinerari che comportano singoli passaggi rocciosi di facile arrampicata, attraversamento canali nevosi, tratti aerei ed esposti, passaggi su terreno in. do, come pure i percorsi attrezzati e le vie ferrate. Richiedono equipaggiamento e preparazione adeguata, esperienza di montagna, passo sicuro e assenza di vertigini; in caso di neve possono essere necessari la piccozza e i ramponi.
  • EEA: ESCURSIONISTI ESPERTI CON ATTREZZATURA Per certi percorsi attrezzati, o vie ferrate, al fine di preavvertire l’escursionista che l’itinerario richiede l’uso dei dispositivi di autoassicurazione.
  • A: ALPINISTICO Itinerari che richiedono conoscenza delle manovre di cordata, l’uso corretto di piccozza e ramponi, buon allenamento ed esperienza di alta montagna.
  1. PARTECIPAZIONE: Chiunque intenda partecipare ad una escursione organizzata dalla Sezione dovrà decidere sulla base della propria preparazione fisica e tecnica. Valutare le prevedibili difficoltà sulla base del programma e delle altre informazioni disponibili circa l’opportunità di iscriversi.
  2. OBBLIGHI: la partecipazione all’escursione comporta l’obbligo di ciascun partecipante di essere solidale con il responsabile della gita e gli accompagnatori e di adeguarsi alle loro decisioni, specialmente nel caso insorgano o siano insorte delle difficoltà; di collaborare per assicurare la buona riuscita dell’escursione impegnandosi con la propria esperienza alpinistica alla massima sicurezza dei componenti la comitiva. Non sono consentite deviazioni dai percorsi programmati. Nelle escursioni che presentassero difficoltà alpinistiche saranno esclusi i partecipanti non ritenuti idonei o insufficientemente equipaggiati. Il responsabile della gita ha facoltà di modificare il programma e la destinazione, l’orario, l’eventuale sistemazione dei posti di trasporto e l’assegnazione dei posti letto nei rifugi. I minorenni potranno partecipare solo se accompagnati da persone autorizzate.
  3. PROGRAMMA: le date fissate dal calendario per le escursioni non sono impegnative. La commissione escursioni si riserva la facoltà di spostare o sospendere l’escursione per ragioni di sicurezza o di organizzazione.
  4. ORARI E PARTENZE: l’orario e il luogo della partenza sono consultabili sullo Zainetto o sul sito internet.
  5. ISCRIZIONI E QUOTE: per escursioni che comportino pernottamenti in rifugi o trasferimenti con mezzi pubblici, al fine di permettere le operazioni di iscrizioni sarà obbligo dare il proprio nominativo entro la data fissata nel programma della gita.
  6. RESPONSABILITÀ: i partecipanti in tutti i casi sollevano la Sezione organizzatrice, i sui dirigenti, il responsabile della gita e gli accompagnatori da ogni responsabilità in merito ad eventuali incidenti di qualsiasi natura che si dovessero verificare.
  7. ACCETTAZIONE DEL REGOLAMENTO: l’adesione all’escursione comporta automaticamente l’accettazione del presente regolamento e del programma di ciascuna escursione. 8 ASSICURAZIONE: i partecipanti alle gite sia soci che non soci saranno assicurati con una polizza infortuni. Per i soci è compresa nel costo del bollino mentre i non soci dovranno pagare una quota di € 2,00.

Scenario “Trentino"

Lo scenario 3D RTE "Trentino" è una nuova opera multimediale collettiva organizzata e diretta da Pangea resa gratuitamente disponibile a chiunque, per un uso esclusivamente personale senza finalità commerciali. In esso convergono, e sono oggetto di elaborazione originale, elementi di plurima provenienza da Enti di primaria importanza.
Lo scenario “Trentino", grazie alla tecnologia di 3D RTE, permette la visione tridimensionale del territorio, con carte tematiche, i sentieri della SAT (Società degli Alpinisti Tridentini), i rifugi, oltre 1500 Grotte, i ghiacciai, la viabilità, oltre 15000 toponimi e molto altro ancora, come alcuni esempi di rilievi 3D di trincee e tiri di artiglieria della Grande Guerra.
È un’opera voluta per condividere la conoscenza e la bellezza del Trentino, tramite un'esperienza multimediale, offrendo a tutti la possibilità di esplorare il territorio fin negli angoli più remoti: la valle più nascosta, il sentiero più intricato o la cima più inaccessibile non avranno più segreti. Diventa possibile pianificare la propria vita all'aria aperta con consapevolezza e conoscenza dei luoghi. Ulteriori informazioni su http://www.3drte.com/Trentino

Articolo della SAT di Storo su "Lo Scarpone"

La SAT di Storo ha già caricato nella piattaforma i dati dei sentieri della zona.
Openstreetmap è un progetto collaborativo per creare mappe a contenuto libero del mondo, ispirato da siti come Wikipedia.
Il progetto punta ad una raccolta mondiale di dati geografici, con scopo principale la creazione di mappe e cartografie. Le mappe sono create usando come riferimento i dati registrati da dispositivi Gps portatili, fotografie aeree ed altre fonti libere.
La caratteristica fondamentale dei dati geografici rappresentati è che possiedono una licenza libera e possono quindi essere utilizzati liberamente. Tutti possono contribuire arricchendo o correggendo i dati: gli utenti registrati possono caricare nei database del progetto tracce Gps e modificare i dati con programmi free.
I volontari del Cai-Sat di Storo hanno caricato all’interno di questa piattaforma i dati dei principali sentieri della zona.
Leggi l'articolo originale

Libro: Tombea - Giardino sulle Alpi

Qualcosa e qualcuno per l'idea Tombea ci sono finalmente stati.

Qualcosa: un evento importante ed irripetibile, sicuramente per molti anni, il Congresso della SAT a Storo. Qualcuno: il coordinatore indispensabile di tutto il lavoro che noi abbiamo fortunatamente trovato nel prof. Gianni Zontini, storese non nuovo a pubblicazioni, che ha appunto accettato di collaborare, con tenacia e professionalità dobbiamo dire, a tirare le redini del progetto.

Leggi tutto...

29 e 30 giugno 2013 "DAL GPS ALLA MONTAGNA" mapping party con GPS

250px-Asini OSM Daone"DAL GPS ALLA MONTAGNA" mapping party con GPS lungo i sentieri della valle di Daone (Trentino)

Introduzione all'uso dei GPS in montagna e delle mappe libere OpenStreetMap. Tutti possono partecipare ma in particolare l'invito è rivolto agli amanti della montagna, ai soci CAI e SAT e ai mappatori OSM.
Programma:
Venerdì 7/06/2013 ore 20.30: a Trento, sera introduttiva all'uso del GPS in montagna presso Casa della SAT in Via Manci 57.

Sabato 29/06/2013: a Daone, prima parte di formazione teorica/pratica e in serata presentazione del progetto Openstreetmap.

Domenica 30/06/2013: in valle di Daone, escursioni a gruppi lungo sentieri di varia difficoltà e caricamento dati in OSM (www.openstreetmap.org).

La partecipazione all'iniziativa è gratuita , pasti e pernottamento sono a carico dei partecipanti. E' possibile partecipare anche ad una sola delle tre giornate.

Il programma completo, mappe, software è disponibile su: http://wiki.openstreetmap.org/wiki/Mappa_la_tua_estate_in_Trentino

Per informazioni e prenotazioni: www.visitchiese.it

Sezioni SAT di Daone, Pieve di Bono e Storo e commissione sentieri SAT

 

(foto di T. Deflorian)

 

Dal maggio 2012 presso il centro polivalente di Darzo è disponibile una palestra d'arrampicata  realizzata con il contributo del Comune di Storo. La struttura è alta 10 metri ed è composta da 7 vie di diversa difficoltà.

ATTENZIONE:
La palestra d'arrampicata al Polivalente di Darzo è stata affidata ad un'altra associazione.
Appena disponibili gli orari di apertura verranno pubblicate ulteriori informazioni.

 

Leggi tutto...

"Corna dal Vescof" deriva dalla sagoma di un vescovo che si nota osservando attentamente, da una certa distanza, la roccia (corna) dove è situata la palestra. Alla data dell'inaugurazione (maggio 1999) esistono sulla falesia n° 10 vie e un paretina "sasso scuola" per i ragazzi, ci sono ancora molte possibilità di aprire nuove vie o proseguire con alcune di quelle già attrezzate; stà alla vostra capacità provarci.

Leggi tutto...

Il bivacco di Malga Alpo è stato realizzato nell'estate del 2008 in concomitanza con la ristrutturazione della malga. E' stato pensato per dare la possibilità ad escursionisti e cicloamatori, anche se non mancheranno escursionisti invernali appassionati di gite con le ciaspole, disciplina che si va sempre più diffondendo, di avere un punto di ristoro e di riparo.

Leggi tutto...

La nostra struttura di malga Vacil è composta da due locali:

Bivacco di Malga Vacil

Dal giorno 1° dicembre 2004 è ufficialmente aperto tutto l'anno il bivacco presso Malga Vacil lungo il sentiero n. 259 e del sentiero n. 259bis. Il bivacco dispone di una stufa a legna una tavola con quattro sedie, di un letto a castello con 3 posti, di pentole e tegami. L'acqua potabile è presente all'esterno dell'edificio ma non è garantita in tutti i periodi dell'anno. Il bivacco è aperto a tutti quanti volessero usarlo, soci e non soci. Tutte le persone che si trovino a passare nella zona hanno diritto di usare la struttura anche se già occupata da altre persone.


 

Leggi tutto...

Sottocategorie

Puoi vedere gli sponsor de "Lo Zainetto" cliccando qui

Who's Online 

Abbiamo 8 visitatori e nessun utente online

Facebook

Sponsor

Get Socials

Iscriviti alla newsletter

ultime novità della sezione
Template Settings
Select color sample for all parameters
Red Green Blue Gray
Background Color
Text Color
Google Font
Body Font-size
Body Font-family
Scroll to top

Navigando il sito acconsenti all'utilizzo dei Cookie